Ato Idrico Agrigento

  Servizio Idrico Integrato

Piazza Trinacria Edificio A.S.I. Zona Industriale di Agrigento -

92021  Aragona

Tel. 0922-441961

Fax 0922-591733

atoidrico.agrigento@email.it

info@atoidricoag9.it

 

 

 

LEGGE 31 maggio 2004, n. 9.
 

Provvedimenti urgenti in materia finanziaria.


REGIONE SICILIANA
L'ASSEMBLEA REGIONALE HA APPROVATO
IL PRESIDENTE DELLA REGIONE
PROMULGA
la seguente legge:
 

Art. 4.
Equilibrio economico-gestionale piani di ambito delle province di Agrigento e Caltanissetta
1.  Al fine di garantire l'equilibrio economico-gestionale dei Piani di ambito approvati dagli Ambiti territoriali ottimali (ATO) delle province di Agrigento e Caltanissetta, istituiti ai sensi della legge 5 gennaio 1994, n. 36, nella fase di prima applicazione del sistema tariffario e per un periodo massimo di 6 anni, a decorrere dalla data di affidamento della gestione dei relativi servizi idrici integrati, la differenza tra la tariffa che consente l'equilibrio economico del piano d'ambito e la tariffa derivante dall'applicazione del metodo normalizzato di cui al decreto ministeriale 1 agosto 1996, entrambe previste nei rispettivi piani d'ambito, al netto delle riduzioni tariffarie derivanti dall'affidamento del servizio idrico integrato da parte degli Ambiti territoriali ottimali in questione, Ŕ a carico della Regione che pu˛ erogarla anche con le modalitÓ di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge regionale 15 novembre 1982, n. 134, come sostituito dall'articolo 88 della legge regionale 16 aprile 2003, n. 4.
2.  Per le finalitÓ del comma 1 Ŕ autorizzata per gli anni 2005-2010 la spesa complessiva di 51.200 migliaia di euro.
3.  Gli oneri di cui al comma 2, ricadenti negli esercizi finanziari 2005 e 2006, pari a 8.534 migliaia di euro per ciascun anno trovano riscontro nel bilancio pluriennale della Regione UPB 4.2.1.5.2, codice 12.02.01, accantonamento 1001.
4.  Per gli esercizi finanziari dal 2007 al 2010 l'onere annuale, nel limite dell'autorizzazione complessiva di cui al comma 2, Ŕ quantificato ai sensi della lettera g) del comma 2 dell'articolo 3 della legge regionale 27 aprile 1999, n. 10 e successive modifiche ed integrazioni.